Gariboldi: vi dico com’è andata alla Casagit perché non si ripeta all’Ordine

Abbiamo vinto a Milano e Roma, ma la maggioranza della Fnsi a pensiero unico ha eletto il suo presidente e ci relega a minoranza. E ora punta a mettere le mani sull’Ordine

Carlo Gariboldi nuovadi Carlo E. GariboldiConsigliere di amministrazione della Casagit

Tre mesi fa si sono svolte le elezioni Casagit, all’inizio di luglio è stato eletto un nuovo consiglio di amministrazione, che ha confermato presidente Daniele Cerrato, in palese violazione dello statuto che pone il limite a due mandati. Abbiamo vinto le elezioni a Milano e Roma, ma la maggioranza del sindacato ha fatto finta di niente, appoggiandosi su un sistema federalista che favorisce le piccole regioni (dove i giornalisti sono pochi).

Vi scrivo oggi perché siamo alla vigilia del voto per l’Ordine: un banco di prova importante dove dobbiamo scongiurare si ripeta quello che è successo in Casagit. Per il bene di tutti i colleghi.

La maggioranza della Fnsi vuole mettere le mani su tutto: nei giorni scorsi ha costituito una nuova corrente (che si chiama, bizzarramente, ControCorrente) che vuole confermare i presidenti regionali amici ed eleggere Carlo Verna presidente nazionale. Un altro giornalista Rai. Come il presidente della Fnsi, quello del Fondo complementare, quello della Casagit. E come l’ex presidente Inpgi, che ha scelto il suo successore come fosse un monarca.

A Milano la maggioranza del sindacato che stampella l’Alg si è divisa sulla base di argomenti molto poco chiari e trasparenti. Io e i miei amici (con i gruppi Unità sindacale, Senza Bavaglio e Mil) appoggiamo i candidati delle liste “Ordine: Prima la professione!” (leggi candidati qui e programma qui, scarica il volantino qui).

Ma torniamo alla Casagit.

Continua a leggere

Casagit, nuova Consulta: Muscau fiduciario, Zilio e Costa i due vice

Muscau ok
Costantino Muscau

di Costantino MuscauFiduciario Casagit della Lombardia

Si è riunita martedì 20 giugno, a Milano, nella sede dell’Associazione Lombarda dei Giornalisti, che ospita gli uffici della Casagit, in viale Monte Santo 7, la delegazione lombarda per l’Assemblea Nazionale Casagit, l’organo sovrano della nostra Cassa integrativa sanitaria.

La delegazione, composta di 19 colleghi, votati nelle elezioni del 6-10 giugno, ha eletto, come prevede lo Statuto, i 5 membri della nuova Consulta lombarda, che risulta così composta: Costantino Muscau, Luisa Espanet, Cristina Berretta, Maria Matilde Zilio, Paolo Costa.

Subito la Consulta, all’unanimità, ha confermato, al suo interno, Costantino Muscau, quale fiduciario Casagit, Maria Matilde Zilio e Paolo Costa, quali vice fiduciari.

Continua a leggere

Grazie dai 13 candidati di “Prima la Salute!”. Tutti eletti alla Casagit

di Prima la Salute!

Grazie a tutti i colleghi lombardi che ci hanno dato fiducia. La lista “Prima la Salute!” ha raggiunto il massimo obiettivo possibile: far eleggere all’Assemblea Casagit tutti e 13 i propri candidati. E si sono piazzati tutti tra i primi 15 eletti!

Un risultato straordinario, raggiunto grazie all’appoggio e al sostegno di tutti voi! Continueremo a batterci per tutelare i diritti dei giornalisti, nello spirito della solidarietà tra le generazioni.

Grazie! Grazie!! Grazie!!!

Ecco tutti i risultati.

Continua a leggere

Prima la Salute!: ecco chi sono i 13 candidati da votare in blocco

Elezioni Casagit solo online dal 6 al 10 giugno. Donne e uomini della lista “Prima la Salute!“, guidata da Carlo E. Gariboldi, vicepresidente, e Costantino Muscau, fiduciario della Lombardia. E sostenuta da Unità Sindacale

Dal 6 al 10 giugno si vota esclusivamente online per il rinnovo degli organismi direttivi della Casagit.

Unità Sindacale sostiene e invita tutti a votare in blocco i 13 candidati in Lombardia della lista “Prima la Salute!“: prima delle divisioni, prima delle chiacchiere, prima delle componenti sindacali. A guidarla sono Carlo Gariboldi, vicepresidente negli ultimi due mandati, e  Costantino Muscau, fiduciario uscente della Lombardia, che hanno raccolto accanto a loro colleghi competenti e con grande voglia di impegnarsi per dare ai giornalisti una Cassa sempre più vicina alle loro necessità, con spirito vero di solidarietà. Come hanno già fatto il consigliere del Cda, Gianfranco Giuliani, e il delegato Antonello Capone.

Ecco i brevi profili e i volti di tutti i 13 candidati, nell’ordine alfabetico in cui li trovere nella scheda elettorale (leggi qui il programma).

Continua a leggere

Programma in 8 punti per una Casagit migliore e più vicina ai giornalisti

(

Elezioni Casagit dal 6 al 10 giugno. Ecco gli obiettivi della lista “Prima la Salute!“, guidata da Carlo E. Gariboldi, vicepresidente, e Costantino Muscau, fiduciario della Lombardia. E sostenuta da Unità Sindacale

Dal 6 al 10 giugno si vota per il rinnovo degli organismi direttivi della Casagit.

È un voto importante per continuare a garantire solidità a un Ente diventato punto di riferimento assoluto nel mondo dei fondi sanitari integrativi. Soprattutto nell’attuale contesto di grave crisi editoriale e di arretramento del Servizio sanitario nazionale.

Unità Sindacale sostiene e invita tutti a votare in blocco i 13 candidati in Lombardia della lista “Prima la Salute!“, che ha l’obiettivo di migliorare e rafforzare la Casagit nella linea della continuità. E di farlo guardando prima di tutto agli interessi dei giornalisti iscritti: prima delle divisioni, prima delle chiacchiere, prima delle componenti sindacali.

A guidare “Prima la Salute!” sono Carlo Gariboldi, vicepresidente negli ultimi due mandati, e Costantino Muscau, fiduciario uscente della Lombardia, che hanno raccolto accanto a loro candidati che hanno già fatto un ottimo lavoro nella Casagit, come il consigliere del Cda, Gianfranco Giuliani, e il delegato Antonello Capone, oltre a colleghi competenti e con grande voglia di impegnarsi per dare ai giornalisti una Cassa sempre più vicina alle loro necessità, con spirito vero di solidarietà.

Questo è il programma in 8 punti di “Prima la Salute!“.

Continua a leggere

Casagit, trasparenza e conti risanati. Gariboldi: i frutti di una gestione senza steccati

Sostenibilità dei servizi, aggiornamento delle tariffe, migliori convenzioni e tempi certi di liquidazione: bilancio del vicepresidente uscente. Si vota online dal 6 al 10 giugno

gariboldi New
Carlo E. Gariboldi

di Carlo E. GariboldiVicepresidente Casagit uscente –  gariboldi@gmail.com

Caro collega,
dal 6 al 10 giugno si vota online per il rinnovo degli organismi Casagit.

È un voto importante per garantire un adeguato welfare sanitario ai giornalisti (il momento della categoria è difficile, quello del Sistema sanitario è, peggio, in continuo arretramento).

Io mi ricandido con un gruppo di colleghi e amici. Ti rubo solo pochi minuti per raccontarti che cosa abbiamo fatto in questi anni nei quali sono stato vicepresidente. Pochi minuti davvero, ma è importante che si conosca il lavoro svolto.

Continua a leggere

Vademecum elezioni Inpgi: la guida completa che risponde a tutte le domande sul perché e per che cosa siamo chiamati a votare

100876-227di Inpgi-La Svolta

Come, dove e quando si vota per l’Inpgi? Ma anche: chi può votare e per quali candidati, quali sono gli organismi da rinnovare, quante persone li compongono e che poteri hanno, qual è il sistema elettorale, perché ci sono circoscrizioni regionali e collegi nazionali, si può dare o no un voto di lista, quante preferenze si possono esprimere e secondo quali regole saranno determinati gli eletti?

Inondati come mai prima d’ora da mail e messaggi elettorali da tutti i candidati, i giornalisti chiamati a scegliere chi gestirà per i prossimi quattro anni l’Istituto di previdenza, che versa in una situazione di oggettiva e profonda difficoltà, si fanno – qualcuno forse per la prima volta – molte domande.

Il vademecum che abbiamo realizzato vuole essere un contributo di chiarezza e un aiuto a votare con consapevolezza (e senza difficoltà). Perché la posta in gioco, questa volta, è troppo alta per rinunciare a partecipare e delegare ad altri la scelta di chi gestirà i nostri soldi e il nostro futuro.

Continua a leggere

Inpgi-La Svolta, scopri i nomi e i volti di tutti i nostri candidati

Chi sono, che cosa fanno e perché si presentano al voto le donne e gli uomini di Inpgi-La Svolta e gli altri candidati lombardi nelle liste che sosteniamo.

Ve li presentiamo uno per uno, con il numero con cui sono riportati nella relativa scheda di votazione e con i loro volti.

Continua a leggere

È nata USletter, la newsletter di Unità Sindacale

Poche notizie. I link per leggerle sul nostro blog. Una grafica giocata sul colore del sito, il blu, unito al giallo e al bianco. E un sottotitolo che ci impegnamo a rispettare: Giornalismo e giornalisti come nessuno ve li ha mai raccontati.

USletter, la newsletter di Unità Sindacale, è partita ieri, primo settembre. Senza la presunzione di dare notizie sull’intero universo dell’informazione, dei media e della nostra professione. Ma con l’obiettivo di segnalare soprattutto quello che accade nel piccolo mondo del nostro sindacato, dei nostri istituti e organismi di categoria, dalla Fnsi alle Associazioni regionali, dall’Inpgi alla Casagit, dall’Ordine al Fondo di previdenza complementare.

Un mondo piccolo, ma importante per il nostro lavoro e il nostro futuro. E di cui spesso si conosce poco.

Continua a leggere

Inpgi, la copertura sanitaria per i giornalisti freelance è un passo storico (seppur non ancora certo)

Antonio ARMANORiprendiamo da Il Fatto Quotidiano di ieri 23 luglio 2015 un articolo di Antonio Armano, giornalista, scrittore e membro del Comitato Amministratore dell’Inpgi 2, sull’estensione della copertura sanitaria per i giornalisti freelance, una conquista sicuramente storica, anche se non ancora certa.    

Non esito a definire storica la delibera per una copertura sanitaria destinata ai freelance e approvata mercoledì 15 luglio dall’Inpgi, l’istituto che eroga le pensioni dei giornalisti. Pur in mezzo alle polemiche e alla crisi. O forse anche per questo. Nessuno è perfetto, e io sono freelance da vent’anni, salvo qualche parentesi redazionale. All’incirca da quando il settimanale Avvenimenti mi ha pubblicato un reportage sulle trasformazioni di Zlin – la company town dei Bat’a che durante il periodo della Repubblica socialista cecoslovacca si chiamava Gottwaldov e dopo il crollo del Muro si è ripresa il suo nome -, ho creduto in questo mestiere.

Continua a leggere

Copertura sanitaria all’Inpgi 2? Basta sogni e propaganda elettorale, ci vogliono i fatti!

inpgi.jpg_694560180La decisione del Comitato amministratore della Gestione separata dell’Inpgi di estendere una copertura sanitaria Casagit a circa 6 mila iscritti all’Inpgi 2 sarà sicuramente una buona notizia. Per ora – realisticamente – è però solo un buon progetto, per non dire un sogno.

L’entusiasmo del presidente dell’Inpgi, che è anche alla testa dell’AdeppAndrea Camporese (indagato per corruzione e truffa aggravata ai danni dell’Istituto stesso e proprio alla Gestione separata, quindi all’Inpgi 2) e del segretario della Fnsi Raffaele Lorusso hanno lo sgradevole sapore della propaganda elettorale.

Ecco, per punti, perché:

Continua a leggere

Il welfare ai tempi della crisi: corso di formazione l’11 giugno al Circolo della Stampa

L’editoria è in crisi dal 2007. L’innovazione tecnologica ridisegna l’organizzazione del lavoro dentro e fuori le redazioni. Più di una testata ha cessato le pubblicazioni. Molta parte dei giornalisti dipendenti è coinvolta in stati di crisi, tra casse integrazioni, contratti di solidarietà e prepensionamenti. Si riduce il numero dei colleghi assunti e aumenta quello dei collaboratori e dei freelance sfruttati e con scarsi diritti. E i conti degli istituti di categoria soffrono.

Come è possibile garantire ancora un welfare solidale e inclusivo, all’interno di contratti nazionali di lavoro innovativi, che estenda le tutele e ritrovi l’equilibrio economico?

È l’argomento al centro del corso di formazione organizzato l’11 giugno a Milano dall’Ordine dei giornalisti della Lombardia e dall’Ordine nazionale dal titolo “Il welfare ai tempi della crisi: ammortizzatori sociali, pensioni, salute, nuove tutele per i freelance

Continua a leggere