Il Tar del Lazio impone all’Inpgi trasparenza sulla sua gestione

L’Istituto «ha attività di pubblico interesse» e dovrà consegnare i documenti sull’operazione Fondo immobiliare. Non è ora che torni Ente pubblico?

di Daniela StiglianoConsigliera generale Inpgi e Giunta Fnsi di Unità Sindacale (Movimento con propri rappresentanti in Fnsi, Inpgi, Casagit, Fondo di previdenza complementare e Ordine dei Giornalisti)

Tutti gli iscritti, cioè tutti i giornalisti italiani, hanno diritto alla trasparenza sui documenti dell’Inpgi. In particolare, quelli sulla gestione del patrimonio e sull’operazione del Fondo immobiliare. Ma, per estensione, su ogni atto dell’Istituto di previdenza. È una sentenza importantissima quella con cui il Tar del Lazio ha accolto il ricorso di alcuni colleghi, difesi dall’avvocato Vincenzo Perticaro, ai quali da anni veniva negato dall’Inpgi il diritto di accesso agli atti relativi al conferimento degli immobili Inpgi al Fondo immobiliare Giovanni Amendola gestito da Investire sgr.

L’operazione, vale la pena ricordarlo, ha permesso la rivalutazione dei beni dell’Istituto, con utili milionari solo sulla carta ma che hanno fatto chiudere formalmente in attivo bilanci altrimenti in rosso, ritardando l’esplosione della crisi e imponendo una riforma che, avviata in anticipo, sarebbe stata meno pesante e penalizzante per i giornalisti.

Continua a leggere