#ElezioniInpgi, week end di voto ai seggi. Daniela Stigliano: “Nessuna fiducia a chi ci ha tradito, difendiamo le nostre pensioni”

100876-227di Daniela Stigliano – candidata al Consiglio generale in Lombardia nella lista Inpgi-La Svolta

Care colleghe, cari colleghi,

vi rinnovo il mio appello in questo week end di voto ai seggi (per la Lombardia, a Milano in viale Monte Santo 7). Oggi e domani – dalle 10 alle 20 – potete ancora scegliere di dare una vera svolta alla gestione dell’Inpgi. Una svolta concreta, che è soltanto nelle vostre, nelle nostre mani.

Il voto online ha visto una partecipazione ancora esigua di giornalisti: appena il 16% degli elettori. Per questo, voglio provare – una seconda e ultima volta – a raggiungere con queste mie parole i molti, troppi colleghi, che preferiscono lasciare ad altri il compito di decidere del proprio futuro. Voglio ripetervi perché no, questa volta davvero non si può rinunciare a votare. Perché in gioco ci sono i nostri soldi, le nostre pensioni di domani, la speranza di avere una pensione.

Continua a leggere

Annunci

#ElezioniInpgi, Fabio Benati: “Due giorni determinanti per cambiare il futuro delle nostre pensioni”

Benati videodi Fabio Benati – candidato al Consiglio generale in Lombardia con la lista Inpgi-La Svolta

Ancora due giorni a disposizione per i giornalisti che possono, a questo punto DEVONO votare per difendere le nostre pensioni, pretendere trasparenza e affidare a colleghi che si sono messi a disposizione della categoria la fiducia per amministrare bene il nostro Istituto di previdenza.

Le percentuali di voto online per il rinnovo cariche Inpgi indicano che solo il 16% degli aventi diritto ha utilizzato la modalità elettronica.

Continua a leggere

Processo Inpgi-Sopaf: quei 50 mila euro che Camporese ammette di aver preso dai Magnoni. E che (con altri 142 mila) per il pm Ruta e il gup Santangelo provano la corruzione

Andrea Camporese
Andrea Camporese

Corruzione. Al processo Inpgi-Sopaf, che si aprirà a Milano tra meno di due mesi, il 21 aprile prossimo, non c’è solo l’accusa di truffa aggravata ai danni del nostro Istituto di previdenza a carico del presidente Andrea Camporese. La seconda imputazione, su cui il suo Consiglio di amministrazione e i suoi amici hanno sempre taciuto, è appunto la corruzione.

Due gli elementi su cui si basano le accuse. Il conto corrente n. 12872890 da 142.500 euro che Andrea Toschi, amministratore delegato di Adenium sgr (del gruppo Sopaf), avrebbe aperto per conto del presidente dell’Inpgi nella filiale di Lugano della Bsi, su cui il processo dovrà fare chiarezza. E i 50 mila euro in due anni (2012 e 2013) versati a Camporese per l’incarico di presidente del Comitato  consultivo del fondo di fondi di private equity della Sopaf Capital Management (SCM) sgr della famiglia Magnoni, poi ribattezzata Adenium sgr (oggi è gestito dalla Wise sgr).

Soldi – i 50 mila euro – che lo stesso Camporese ha ammesso di aver preso, sostenendo di fronte al Consiglio generale dell’Inpgi del dicembre 2014 di averli devoluti in beneficenza (senza però mai chiarire come e a chi). Una dichiarazione peraltro non ripetuta nell’interrogatorio davanti al pm Gaetano Ruta del 15 giugno 2015, quando si è limitato a dire che “nella mia prospettiva non vi era nulla di anomalo” nonché di averli “regolarmente dichiarati”. Secondo l’accusa, invece, qualcosa di anomalo ci sarebbe.

Continua a leggere

Elezioni Inpgi, ultime 14 ore per votare online. Daniela Stigliano: “Colleghi, la svolta è nelle vostre mani. Chi ci ha tradito non merita la nostra fiducia”

Stigliano video 2di Daniela Stigliano – candidata al Consiglio generale in Lombardia nella lista Inpgi-La Svolta

Care colleghe, cari colleghi,

restano solo 14 ore per votare online. Dalle 8 alle 22 di oggi è ancora possibile collegarsi al sito dell’Inpgi (basta cliccare qui). E scegliere di dare una vera svolta alla gestione dell’Inpgi. Una svolta concreta, che è soltanto nelle vostre, nelle nostre mani. Tanti giornalisti l’hanno già fatto, lo so, e altri lo faranno entro la giornata. Nonostante le difficoltà che hanno incontrato nella procedura per ricevere i codici di accesso alle schede elettorali.

Io vorrei però riuscire a raggiungere con queste mie parole i molti, troppi giornalisti italiani, che preferiscono ancora una volta lasciare ad altri il compito di decidere del proprio futuro. Vorrei guardarvi negli occhi, uno per uno, e farvi leggere nel mio sguardo perché no, questa volta davvero non si può rinunciare a votare.

Continua a leggere

Elezioni Inpgi, al via il secondo giorno di voto online. La macchina organizzativa di via Nizza in difficoltà costretta a potenziare linee e personale per l’assistenza telefonica

100876-227Secondo giorno di voto online per le elezioni dell’Inpgi. Le “urne” telematiche si sono riaperte alle 8 di stamattina per chiudersi alle 22. Dopo una prima giornata segnata da evidenti difficoltà da parte della macchina organizzativa di via Nizza.

Molti colleghi sono riusciti a votare (3.162, il 6,15% dei 51.409 elettori), ma altrettanti se non di più hanno incontrato tanti problemi. Soprattutto nel recupero dei codici di accesso e nell’ottenere la prevista assistenza telefonica. Al punto che l’Inpgi si è trovato impreparato e alla fine ha dovuto ammettere di non essere riuscito a star dietro a tutte le richieste di codici e password. Ed è stato costretto a correre ai ripari.

Dopo le numerose proteste e contestazioni arrivate da tutta Italia, l’Istituto ha raddoppiato il personale addetto a rispondere alle telefonate (da 4 a 8 dipendenti) attivando anche altre linee telefoniche. Oltre allo 068578404 si possono chiamare anche questi numeri: 068578812, 068578206, 068578206, 068578208, 068578213 e 068578202, sempre dalle 8 alle 22, fino a domani sera.

Continua a leggere

Antonio Armano: votiamo in tanti online per l’Inpgi. O volete tenervi fino all’Expo di Dubai chi ha gestito l’Istituto così?

Antonio ARMANOdi Antonio Armano – freelance – candidato Sindaco Inpgi2 nella llista Inpgi-La Svolta

Sarebbe veramente tristissimo e sconfortante se i giornalisti non cogliessero la possibilità di mandare a casa i colleghi che hanno gestito l’Inpgi in questi anni, tra conti in rosso e processi, e si ripresentano alle elezioni come se niente fosse. I colleghi che si vantano di una riforma tardiva e insufficiente, in gran parte bocciata dai ministeri, per raddrizzare i conti e non dicono una parola sull’imminente processo per corruzione e truffa aggravata ai danni dell’Istituto che pende sul presidente.

Se nonostante tutto questo verranno rieletti, grazie all’astensionismo, cioè all’indifferenza della nostra categoria per i problemi che la riguardano, dovremo tenerceli fino al 2020…

È dunque troppo sperare che qualcuno si svegli? Che si trovi almeno qualche minuto tra lunedì e mercoledì per votare al computer?

Continua a leggere

Inpgi-La Svolta, scarica il nostro volantino con i candidati, il programma e le istruzioni per l’uso. Si vota online da oggi a mercoledì dalle 8 alle 22

Foto locandina 2I candidati da votare in blocco. Il programma con le nove mosse che promettiamo di fare nei nostri primi 100 giorni all’Inpgi. Tutte le istruzioni per votare. Nel volantino di Inpgi-La Svolta (scaricabile qui o cliccando sull’immagine a destra, in foto in fondo all’articolo) potete trovare tutte le informazioni necessarie per dare il vostro sostegno alla nostra squadra.

Da oggi fino a mercoledì 24 febbraio, dalle 8 alle 22 (ora italiana), è possibile collegarsi alla sezione elettorale del sito dell’Inpgi (basta cliccare qui) ed esprimere le proprie preferenze. Per farlo è necessario avere il proprio codice iscritto e la password. Chi non avesse queste due chiavi, può richiederle seguendo le seguenti istruzioni.

Continua a leggere

I video di Inpgi-La Svolta/8: Marco lo Conte, ci vuole una spending review. Mai più un presidente che guadagna come Mattarella e Boeri messi insieme

100876-227Operazione spending review all’Inpgi. E i tagli devono partire dai compensi del presidente e di tutto il vertice. Marco lo Conte, giornalista del Sole 24 Ore e candidato di Inpgi-La Svolta al Consiglio generale in Lombardia, traccia una linea invalicabile: Mai più un presidente potrà guadagnare come Mattarella e Boeri messi assieme!

La riduzione delle spese di funzionamento dell’Inpgi è il tema dell’ottavo video della serie che Inpgi-La Svolta ha realizzato in vista delle elezioni per il rinnovo degli organismi dell’Istituto di previdenza dei giornalisti italiani. Tutti i video sono disponibili sul canale YouTube di Unità Sindacale.

Eliminare i compensi per gli amministratori, continua lo Conte, è una questione di etica e di decenza prima ancora che di risparmio, perché i colleghi vivono tutti una stagione di crisi e non è tollerabile accettare guadagni così alti da chi guida il nostro Istituto. Un Istituto in cui tutti devono tornare a riconoscersi, non solo gli amici di chi lo dirige.

Le elezioni per rinnovare gli organismi dell’Inpgi si terranno il 22, 23 e 24 febbraio online e il 27 e 28 febbraio ai seggi (a Milano, in viale Monte Santo 7).

I video di Inpgi-La Svolta/7: Nicola Borzi, trasparenza significa rendere disponibili agli iscritti tutte le informazioni

100876-227Nicola Borzi, giornalista del Sole 24 Ore e candidato al Consiglio generale in Lombardia, spiega concretamente la strada della trasparenza che vuole costruire all’Inpgi nel settimo video della serie che Inpgi-La Svolta ha realizzato in vista delle elezioni per il rinnovo degli organismi dell’Istituto di previdenza dei giornalisti italiani. Tutti i video sono disponibili sul canale YouTube di Unità Sindacale.

Trasparenza, sottolinea Borzi, significa rendere disponibili tutte le informazioni agli iscritti, prima di tutto, dai bilanci (che lo devono essere per legge) a ogni delibera fino agli investimenti e ai loro rendimenti. Ma anche incaricare una persona, all’interno dell’Istituto, per il dialogo continuo con i giornalisti.

Se questa trasparenza ci fosse stata, è la considerazione amara di Nicola Borzi, molte questioni si sarebbero conosciute in anticipo. E si sarebbero potute affrontare prima che la situazione precipitasse.

Le elezioni per rinnovare gli organismi dell’Inpgi si terranno il 22, 23 e 24 febbraio online e il 27 e 28 febbraio ai seggi (a Milano, in viale Monte Santo 7).

I video di Inpgi-La Svolta/6: Fabio Benati, mandiamo a casa chi ha rovinato il nostro Istituto

100876-227Mandiamo a casa chi ha rovinato l’Inpgi”: è questo il primo obiettivo di Fabio Benati, candidato di Inpgi-La Svolta al Consiglio generale in Lombardia, intervistato da Daniela Stigliano nel sesto video della serie che Inpgi-La Svolta ha realizzato in vista delle elezioni per il rinnovo degli organismi dell’Istituto di previdenza dei giornalisti italiani. Tutti i video sono disponibili sul canale YouTube di Unità Sindacale.

Benati richiama inoltre l’attenzione sulle tante cose da fare nell’Inpgi2 per dare maggiore assistenza e migliori garanzie a collaboratori e freelance e per mettere a punto piani di sostegno per i giornalisti imprenditori.

Le elezioni per rinnovare gli organismi dell’Inpgi si terranno il 22, 23 e 24 febbraio online e il 27 e 28 febbraio ai seggi (a Milano, in viale Monte Santo 7).

I video di Inpgi-La Svolta/5: Daniela Stigliano, il programma in nove punti per difendere davvero il nostro futuro

100876-227Nove azioni da fare subito, nei primi 100 giorni all’Inpgi, per portare una reale svolta alla gestione dell’Istituto e difendere davvero il nostro futuro.

Nel quinto video della serie che Inpgi-La Svolta ha realizzato in vista delle elezioni per il rinnovo degli organismi dell’Istituto di previdenza dei giornalisti italiani, Daniela Stigliano, candidata al Consiglio generale in Lombardia, spiega per punti il programma di Inpgi-La Svolta.

Le elezioni per rinnovare gli organismi dell’Inpgi si terranno il 22, 23 e 24 febbraio online e il 27 e 28 febbraio ai seggi (a Milano, in viale Monte Santo 7).

 

 

E’ possibile leggere qui il programma completo di Inpgi-La Svolta. Sul canale YouTube di Unità Sindacale è inoltre disponibile un altro video (qui) in cui sono approfondite le nove mosse che i candidati di Inpgi-La Svolta si impegnano a portare avanti nei loro primi 100 giorni all’Istituto.

I video di Inpgi-La Svolta/4: Franco Abruzzo, scendo in campo per difendere le pensioni di oggi e di domani costruite con il lavoro

100876-227Quarto video della serie che Inpgi-La Svolta ha realizzato in vista delle elezioni per il rinnovo degli organismi dell’Istituto di previdenza dei giornalisti italiani. Tutti i video sono disponibili sul canale YouTube di Unità Sindacale.

Franco Abruzzo, presidente emerito dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia, scende per la prima volta in campo per l’Inpgi ed è candidato sindaco per la gestione principale. “La casa comune brucia“, dice Abruzzo, “e non si può più stare alla finestra. Io difendo le pensioni di oggi e di domani costruite con il lavoro”.

Le elezioni per rinnovare gli organismi dell’Inpgi si terranno il 22, 23 e 24 febbraio online e il 27 e 28 febbraio ai seggi (a Milano, in viale Monte Santo 7).

 

Processo Inpgi-Sopaf, così il pm Gaetano Ruta spiega la truffa da 7,6 milioni con l’investimento nel Fip

di Inpgi-La Svolta

inpgi.jpg_694560180“Il Fip ha reso quasi il 50% in sette anni”. Questo è il ritornello che cantano all’unisono tutti i candidati all’Inpgi vicini al presidente Andrea Camporese, quando si parla del processo Inpgi-Sopaf e delle accuse mosse agli imputati. Se l’investimento nel Fip ha portato un guadagno, è il loro ragionamento, perché qualcuno dovrebbe lamentarsi e addirittura ipotizzare un reato?

Il punto, però, non è questo. E chi conosce i fatti lo sa bene. Il punto sono i 7,6 milioni di euro che sarebbero stati pagati in più, sui 30 milioni complessivamente sborsati, presi dalle casse dell’Inpgi2, la gestione separata di collaboratori e freelance.

Non lo diciamo noi: lo dicono i magistrati milanesi. Per dimostrarlo, pubblichiamo alcuni passaggi di un interrogatorio in cui il pm Gaetano Ruta spiega esattamente in che cosa consista il reato di truffa contestato agli imputati nel processo Sopaf – tra i quali figura anche Camporese.

Continua a leggere

I video di Inpgi-La Svolta/3: Nicola Borzi, i tanti dubbi sugli investimenti nel Fip e nei fondi di private equity e il processo Sopaf alle porte

100876-227Terzo video della serie che Inpgi-La Svolta ha realizzato in vista delle elezioni per il rinnovo degli organismi dell’Istituto di previdenza dei giornalisti italiani. Tutti i video sono disponibili sul canale YouTube di Unità Sindacale.

Nicola Borzi, del Sole 24 Ore, candidato al Consiglio generale in Lombardia, intervistato da Fabio Benati, che corre nella stessa squadra di Inpgi-La Svolta, spiega i dubbi nati già nel 2012 sugli investimenti dell’Inpgi nel Fip e nei fondi di private equity. Dubbi che hanno portato all’inchiesta Sopaf da parte della Procura di Milano e al rinvio a giudizio del presidente Andrea Camporese. E sono ancora tante le domande a cui l’Istituto non ha mai dato risposta.

Le elezioni per rinnovare gli organismi dell’Inpgi si terranno il 22, 23 e 24 febbraio online e il 27 e 28 febbraio ai seggi (a Milano, in viale Monte Santo 7).

 

I video di Inpgi-La Svolta/2: Marco lo Conte, facciamo sentire la nostra voce. Voglio fare dell’Istituto una “casa di vetro”

100876-227Ecco il secondo video di Inpgi-La Svolta, come gli altri disponibile sul canale YouTube di Unità Sindacale.

Marco lo Conte, del Sole 24 Ore, intervistato da Fabio Benati, racconta perché ha deciso di candidarsi per il Consiglio generale in Lombardia. Perché l’Inpgi debba diventare una “casa di vetro“, un Istituto trasparente, al servizio dei colleghi. E perché la prima cosa da fare è mettere mano alla spending review, partendo dai compensi troppo elevati concessi al presidente dell’Istituto.

Le elezioni per rinnovare gli organismi dell’Inpgi si terranno il 22, 23 e 24 febbraio online e il 27 e 28 febbraio ai seggi (a Milano, in viale Monte Santo 7, dalle 10 alle 20).

 

 

Franco Siddi e la tassa sugli spot tv a favore dei giornalisti. Ovvero, come si cambia per non morire…

franco_siddi
Franco Siddi

La notizia di agenzia è chiara. “È incomprensibile e non condivisibile il contributo di solidarietà nel settore dell’informazione, pari allo 0,1% del reddito complessivo delle concessionarie pubblicitarie sui mezzi di comunicazione radiotelevisivi”. Questo il giudizio severo e tranciante espresso il 16 febbraio in una nota ufficiale da Crtv (Confindustria radio televisioni), di cui è presidente il sardo Franco Siddi, sul provvedimento approvato lunedì in Commissione Cultura della Camera dei Deputati.

Che siano gli editori a giudicare “iniquo” questo che viene definito un “prelievo forzoso” appare fin troppo scontato. Peraltro una delegazione degli industriali, la cui guida è affidata a Siddi che siede anche nel Cda della Rai (ed è lecito che lo faccia in rappresentanza delle forze industriali del Paese), aveva espresso questi stessi concetti durante una audizione informale della commissione Cultura della Camera il 14 gennaio scorso.

Continua a leggere

I video di Inpgi-La Svolta/1: Ecco perché è importante votare

100876-227Elezioni Inpgi al via da lunedì prossimo. Inpgi-La Svolta ha realizzato una serie di video, che saranno tutti disponibili sul canale YouTube di Unità Sindacale.

Si tratta di “messaggi” di servizio, con spiegazioni pratiche, e anche di presentazione delle idee della lista Inpgi-La Svolta e dei suoi candidati.

Il primo video è dedicato al perché bisogna andare a votare e non delegare ad altri le scelte sul proprio futuro. Le elezioni per rinnovare gli organismi dell’Inpgi si terranno il 22, 23 e 24 febbraio online e il 27 e 28 febbraio ai seggi (a Milano, in viale Monte Santo 7, dalle 10 alle 20).

 

Elezioni Inpgi, il record di velocità della casalinga (non giornalista) che nel 2012 in Sicilia votò in 136 secondi

Elezioni Inpgi 2016 bisDue minuti e sedici secondi! Questo il tempo da battere per le prossime elezioni dell’Inpgi. Il record delle votazioni online è detenuto da Raffaella A. che quattro anni fa, in poco più di due minuti, riuscì a entrare nella home page dell’Inpgi, alle ore 10, 52 minuti e 13 secondi, quindi cliccò sul link di Speciale elezioni, poi si identificò digitando prima il codice utente e successivamente la password, attese l’apertura della pagina di voto per il Consiglio generale e poi cliccò per esprimere le preferenze (due).

Quindi, senza perdere un solo istante, chiuse la pagina di voto per il Consiglio generale, cliccò per aprire la pagina di votazione per il collegio dei sindaci ed espresse le preferenze (tre). Infine, senza perdere un solo istante e senza sbagliare a digitare un solo tasto, grazie evidentemente a un computer ultraveloce di ultimissima generazione, chiuse la pagina, tornò alla home page e chiuse il collegamento. Erano le ore 10, 54 minuti e 29 secondi.

Continua a leggere

Lussemburgo, Singapore, Cina: i misteri dei fondi di private equity dell’Inpgi

Borzi fotodi Nicola Borzi – Plus-Il Sole 24 Ore – candidato in Lombardia con Inpgi-La Svolta

Oltre 11 milioni di euro di denaro dell’Inpgi, contributi per le pensioni versati dai giornalisti italiani al loro istituto nazionale di previdenza, sono stati investiti in un fondo di private equity (uno strumento di raccolta del risparmio che investe in azioni di società non quotate) che (a sua volta) investe in una società anonima lussemburghese – China Designer Outlet Mall, Cdom – che (a sua volta) investe in una società di Singapore (Silk Road Holdings) che (a sua volta) amministra outlet di lusso in Cina, come il Florentia Village Jingjin Luxury Outlet Mall.

Una azione “al portatore” della società anonima lussemburghese China Designer Outlet Mall, partecipata da questo fondo, secondo l’accusa, a novembre 2014 è stata consegnata in un bar di Corso Garibaldi a Milano a Paolo Saltarelli, ex presidente della Cassa nazionale dei Ragionieri e dei periti commerciali, arrestato per corruzione per un atto contrario ai doveri di ufficio l’11 novembre 2014. Secondo gli investigatori Saltarelli avrebbe intascato una mazzetta di poco inferiore al milione di euro di cui quella “azione al portatore” avrebbe rappresentato una parte di circa 100/150mila euro. L’inchiesta deriva da quella che nel maggio 2014 aveva coinvolto la holding Sopaf dei fratelli Magnoni.

Ma attenzione: altre due azioni “al portatore” sarebbero state “perse durante un trasloco” dal loro portatore, Niccolò Magnoni, come riferisce una serie di documenti e comunicazioni tra i partecipanti all’investimento di cui sono in possesso.

Continua a leggere

Inpgi-Adenium, una domanda (necessaria) a Camporese, al suo Cda e ai sindaci: quanto valgono oggi i 16 milioni investiti nel 2010 nel fondo di fondi della Sopaf?

Pavesi fotodi Fabio Pavesi – Il sole 24 Ore – candidato sindaco gestione principale – Inpgi-La Svolta

Non c’è solo il malaffare del Fip, con relativa inchiesta giudiziaria, il Fondo immobili pubblici dove l’Inpgi avrebbe fatto da bancomat per i bancarottieri della Sopaf, anticipando alla Sopaf stessa i soldi per l’acquisto a prezzo scontato delle quote poi rivendute all’Inpgi a prezzo pieno (7,6 milioni di plusvalenza facile per la Sopaf e di quindi di mancato guadagno per l’Inpgi).

La frequentazione del presidente Andrea Camporese con la famiglia Magnoni e gli affari della Sopaf fallita, su cui si sono accesi i riflettori della Procura di Milano, ha veicolato un’altra operazione dubbia sulla cui entità delle eventuali perdite poco si sa.

È quella del fondo di fondi Adenium Global private equity, affidato alla Sgr della Sopaf finita in amministrazione straordinaria e ora gestito da Wise Sgr.

Continua a leggere