La “freddezza” di Lorusso con le radio-tv locali: tre indizi fanno una prova?

di Sergio Stella

Hanno abbozzato tutti. Nessuno ha intenzione di protestare ufficialmente. Ma i mugugni e i malumori serpeggiano, nel mondo delle radio-tv locali, verso quella che i più gentili definiscono “freddezza” nei loro confronti da parte del segretario generale della Fnsi, Raffaele Lorusso. Nei confronti dei giornalisti, che da 16 anni fanno i conti con un contratto depotenziato, fortemente voluto dall’allora numero uno del Sindacato, Paolo Serventi Longhi, nonostante le perplessità interne alla sua maggioranza e l’opposizione pubblica della Lombarda, ovvero la maggiore associazione regionale della Federazione. E nei confronti delle aziende che quel contratto hanno firmato attraverso l’associazione AerAnti-Corallo.

Una “sensazione” di scarsa attenzione e di mancanza di interesse, da parte di Lorusso, che troverebbe fondamento in tre diversi indizi che – come si sa – quasi sempre fanno una prova. Proviamo a metterli in fila?

Continua a leggere

Annunci

Come lavorano i giornalisti digitali in Europa? La Efj lancia un questionario online

imagedi Daniela StiglianoGiunta Esecutiva Fnsi e Efj Steering Committee

Un questionario per conoscere come lavorano i giornalisti online in Europa. Lo propone il gruppo sui Digital media della Federazione europea dei giornalisti (Efj), ultimo nato tra i cinque dell’organizzazione, che ho contribuito a costituire e di cui faccio parte come componente dello Steering Committee dell’Efj.

Il sondaggio, a cui si accede cliccando qui, viene diffuso per il momento in sei Paesi: Austria, Germania, Gran Bretagna, Olanda, Spagna e, appunto, Italia. Ma verrà poi esteso ad altre aree d’Europa. Ed è rivolto ai giornalisti – freelance o dipendenti – che lavorano esclusivamente sui media digitali oppure affiancano l’attività online a quella sui mezzi tradizionali (carta, tv, radio e altro).

Continua a leggere