Rinasce il Gruppo cronisti piemontesi, eletto presidente Massimiliano Peggio

Rinasce il Gruppo cronisti piemontesi. L’assemblea costitutiva della articolazione nordoccidentale dell’Unione nazionale cronisti italiani ha avuto luogo a Palazzo Ceriana-Mayneri, sede dell’Asssostampa subalpina, dell’Ordine regionale dei Giornalisti e del Circolo della Stampa, alla presenza del segretario regionale dell’Assostampa, Stefano Tallia.

Una quindicina i cronisti che hanno deciso di aderire al Gruppo di specializzazione, che per i prossimi 4 anni sarà guidato dal collega de La Stampa Massimiliano Peggio, 46 anni, eletto per acclamazione. Peggio sarà coadiuvato dal vice-presidente, Andrea Monticone, cronista di Cronacaqui, e dalla tesoriera Federica Cravero, cronista di Repubblica.

«Con grande orgoglio – ha dichiarato Peggio – raccolgo questo testimone per troppo tempo caduto nell’oblio e voglio ringraziare l’assemblea dei soci per la fiducia che mi è stata accordata».

Per il presidente Unci, Alessandro Galimberti, la ricostituzione del prestigioso Gruppo piemontese è da salutare come segno tangibile del rinnovato impegno dei colleghi a difesa della professione di cronista, minacciata oggi – non bastasse il resto – anche dai nuovi guru della post verità e del cosiddetto popolo della rete.

In questi mesi ha posto le basi per il neo costituito Gruppo piemontese la cronista de La Stampa Silvia Garbarino, componente della Giunta Fnsi: «Ringrazio l’Unci – ha detto Garbarino – per avere riannodato un filo che si era perduto nel tempo. Voglio ringraziare il presidente Alessandro Galimberti per avere dato fiducia a chi si è speso per il conseguimento di questo risultato ed un ringraziamento particolare al Vice-Presidente nazionale Leone Zingales per come ha accompagnato la riuscita del progetto».

Il vice presidente dell’Unci, Zingales, ha ricordato che proprio a Torino «sono nati e hanno lavorato giornalisti come Carlo Casalegno, Franco Piccinelli, Mauro Rostagno, che non si sono piegati al ricatto di mafia e terrorismo. Un grazie al presidente regionale dell’Ordine dei giornalisti del Piemonte, Alberto Sinigaglia, che ci è stato vicino in questo nostro percorso».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...