Il Circolo della Stampa di Milano fuori da Palazzo Bocconi dal 19 dicembre

Il 29 novembre va in scena l’ultima cena in corso Venezia. Mentre resta aperta la domanda: chi pagherà il debito milionario della Società commerciale?

IMG_1329
Il presidente della Lombarda, Paolo Perucchini

«Il complesso “Centro di Servizi Congressuali Circolo della Stampa” cesserà la sua attività con il 19 dicembre 2016». Finisce così, come purtroppo ampiamente preannunciato (leggi qui), la storia del Circolo della Stampa di Milano in corso Venezia 48, dopo nemmeno sei anni e nel peggiore dei modi: con uno sfratto esecutivo e un contenzioso con la Fondazione Bocconi, che vanta mancati pagamenti del canone di affitto per oltre 1 milione di euro e ha già chiesto il pignoramento di almeno un conto corrente.

Ancora non si sa se l’istituzione culturale del sindacato lombardo dei giornalisti troverà una nuova sede adeguata al suo prestigio. Di sicuro, restano in piedi tutte le preoccupazioni legate al debito da oltre 1,5 milioni accumulato dalla società (in liquidazione) che gestisce in maniera autonoma i rapporti commerciali e con i dipendenti. Mentre il 29 novembre alle 20 si terrà, come annunciato su sito del Circolo, l’ultima cena sociale nelle sale di corso Venezia.

La lettera che ufficializza la cacciata del Circolo da Palazzo Bocconi (scaricala qui) è stata inviata il 15 novembre ai presidenti dei vari Club che del Circolo della Stampa avevano fatto la sede dei propri incontri da Alberto Arrigoni, l’ex presidente del cda della società commerciale nominato a maggio 2015 liquidatore della srl. Ed è ipotizzabile che nella stessa giornata siano stati avvertiti i dipendenti della srl, che della triste fine del Circolo subiranno le conseguenze peggiori.

No a 200 mila euro cash
Nessuna informazione è invece arrivata al Direttivo della Lombarda, che pure nella riunione di lunedì 14 novembre ha discusso della vicenda. Anzi, il presidente Paolo Perucchini ha sostenuto di non aver ricevuto alcuna comunicazione ufficiale su possibili date per l’addio alla sede di corso Venezia 48. Precisando comunque che le trattative con la Fondazioni Bocconi per una soluzione bonaria per il debito pregresso si erano definitivamente bloccate a luglio, con il rifiuto della proposta del pagamento di 200 mila euro in contanti (in gran parte garantiti dall’ex presidente e liquidatore della srl, Arrigoni).

La Fondazione Bocconi non si è limitata a dire di no, ma ha accelerato il contenzioso legale, pignorando un conto corrente della Centro Servizi. L’ultimo atto sarebbe quindi avvenuto in tribunale il 9 novembre scorso.

Il futuro è in viale Monte Santo 7?
Le notizie fornite da Perucchini si sono concentrate sui vari tentativi di trovare una nuova “casa” al Circolo della Stampa, con o senza le attività commerciali finora svolte dalla Centro di Servizi Congressuali. I colloqui con le istituzioni lombarde e con altri interlocutori privati sono stati, però, tutti al momento infruttuosi.

Tanto che, se nessuna soluzione sarà trovata da qui al 19 dicembre, l’ipotesi del presidente della Lombarda è di «far transitare il Circolo nella sede dell’Associazione», in viale Monte Santo 7, in attesa di tempi migliori.

Debiti e prestigio
Ancora una volta senza risposta resta però la domanda più inquietante: chi pagherà il debito della Centro di Servizi Congressuali Circolo della Stampa? Un debito che, tra Fondazione Bocconi, fisco, banche e la stessa Lombarda, ha sicuramente superato 1,5 milioni e potrebbe ora essere vicino ai 2 milioni.

Di fronte alla determinazione della Fondazione Bocconi, è difficile che questo conto salatissimo possa evaporare come per incanto. Qualcuno, alla fine, almeno in parte sarà chiamato a pagare. Senza soluzione potrebbe invece rimanere il secondo quesito: chi risponderà del danno per il Circolo della Stampa, ferito nel suo prestigio e nella sua storia, e per l’immagine dei suoi soci, ovvero tutti i giornalisti lombardi iscritti all’Alg?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...