Inpgi, il governo nega ai giornalisti il cumulo gratuito dei contributi

Nelle slide di Nannicini l’esclusione degli iscritti all’Inpgi, unica cassa professionale di lavoratori dipendenti

Ora è scritto anche nero su bianco: il governo tiene fuori i giornalisti iscritti all’Inpgi dalla possibilità di cumulo gratuito dei contributi versati in altri enti previdenziali. Rendendo la nostra l’unica categoria di lavoratori dipendenti penalizzata dalle nuove norme. E anticipando di fatto il parere su uno dei punti della riforma varata dal Cda di via Nizza e ancora al vaglio dei ministeri vigilanti: l’eliminazione delle regole della legge Vigorelli del 1955, che prevede appunto il cumulo tra contributi Inps e Inpgi, per le pensioni di anzianità (leggi qui e qui). Con la conseguenza di cancellare le speranze, anche per quanto riguarda le pensioni di vecchiaia, a tanti colleghi che hanno versamenti precedenti per esempio all’Inpdap.

L’esclusione dei giornalisti dalle nuove norme è contenuta a pagina 20 delle 32 slide sugli interventi sulle pensioni concordate con i sindacati e distribuite ieri dal team economico di Palazzo Chigi guidato dal sottosegretario Tommaso Nannicini (nella foto di apertura). Pur se celata in una considerazione che vorrebbe apparire di portata più ampia.

image
Pagina tratta dalle 32 slide presentate il 4 novembre dal team economico di Palazzo Chigi

La slide spiega prima di tutto che il cumulo gratuito dei contributi spetta a tutti i lavoratori iscritti a due o più forme di “assicurazione obbligatoria” e vale per la “pensione anticipata e di vecchiaia”. La conseguenza è che si potranno sommare i periodi di versamenti previdenziali a più enti e gestioni e, allo scattare dei requisiti per l’uscita dal lavoro, sia per il raggiungimento dei limiti di età sia per quelli previsti per il ritiro anticipato, ogni gestione verserà il proprio assegno pro-rata.

Molto bene, dunque. Peccato che per i giornalisti tutto questo non valga. Nella sezione “critiche” il team di Nannicini si fa una domanda e si dà una risposta. Perché non abbiamo previsto il cumulo gratuito anche per le casse professionali autonome? Semplice: perché  “hanno meccanismi di funzionamento e sostenibilità finanziarie indipendenti” e “proprie regole su ricongiunzioni onerose“.

Quello che non viene detto è che le casse professionali autonome non sono tutte uguali. O, perlomeno, sono tutte uguali tranne una: l’Inpgi. La gestione principale di via Nizza, infatti, raccoglie i giornalisti dipendenti e i contributi previdenziali dagli editori datori di lavoro ed è sostitutiva dell’Ago (Assicurazione generale obbligatoria). Mentre le altre casse dei professionisti gestiscono i contributi e le pensioni di lavoratori autonomi.

Per fare un esempio, i medici ospedalieri – lavoratori dipendenti – hanno i contributi (versati dai propri datori di lavoro) alla gestione ex-Inpdap dentro l’Inps, e potranno usufruire del cumulo gratuito. I medici liberi professionisti versano invece direttamente all’Enpam i contributi in relazione al proprio reddito autonomo, con percentuali e regole completamente diverse.

Peraltro, da anni e ancor più se sarà approvata la nuova riforma con il passaggio al sistema contributivo, il meccanismo di funzionamento del sistema delle pensioni dell’Inpgi è decisamente simile a quello dell’Inps. Non può essere quindi invocata una “differenza” in questo senso per giustificare il no al cumulo gratuito.

Di vero, nella slide di Nannicini, ci sono due affermazioni. Primo, la sostenibilità finanziaria delle casse – Inpgi compresa – è effettivamente indipendente da quella dell’Inps. Tanto che il nostro Istituto ha problemi così seri che l’ultima spiaggia prima del default sarebbe un intervento del governo (leggi qui).

Secondo, gli enti professionali prevedono “ricongiunzioni onerose”. Molto onerose. A volte così onerose da essere inaccessibili a chi non ha accumulato risparmi o non convince la propria azienda a pagare per lui pur di agevolarne l’uscita. Ma proprio questo dovrebbe essere un motivo in più per facilitare, invece che escludere, per i giornalisti la possibilità di cumulo gratuito.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...