Novella2000 e Visto, Santanchè vuole decimare i giornalisti. Il Cdr: a rischio il futuro dei settimanali

Sono bastati pochissimi mesi, a Daniela Santanchè, per passare dagli annunci di grandi rilanci alla richiesta nero su bianco di decimare le redazioni di Novella2000 e Visto, acquistate a fine 2015 dalla Prs di Alfredo Bernardini de Pace (che le aveva rilevate a sua volta nel 2013 da Rcs). Ma i giornalisti dei due settimanali non ci stanno, e oggi hanno diffuso un comunicato in cui “denunciano con preoccupazione la volontà di forte ridimensionamento degli organici”, senza che l’editore abbia “presentato tuttavia alcun progetto di rilancio per Novella2000 e Visto” e “nonostante i buoni risultati rivendicati sul fronte della raccolta pubblicitaria”.

La decimazione dei 14 giornalisti passa attraverso la cassa integrazione a cifre oltre il 50% o addirittura direttamente dai licenziamenti. Ed è stata dichiarata da Visibilia, la casa editrice della deputata di Forza Italia, allo scadere dei sei mesi di garanzia occupazionale sottoscritta al termine delle trattative di cessione del ramo di azienda. Puntuale come un orologio svizzero, insomma.

Solo ieri la notizia è uscita allo scoperto, grazie a un articolo de ilfattoquotidiano.it (leggi qui), mentre oggi è arrivata la consegna formale dell’allegato D (cioè la richiesta di cigs che fa scattare i tempi del confronto sindacale) in contemporanea con la presa di posizioni del  Comitato di redazione delle due testate, che riportiamo integralmente qui di seguito.

COMUNICATO SINDACALE

I giornalisti di Visto e Novella 2000 denunciano con preoccupazione la volontà di forte ridimensionamento degli organici delle due testate avanzata dall’editore, Visibilia Magazine Srl.

A sei mesi dall’acquisto dei due settimanali da Prs, che li aveva a sua volta acquisiti nell’estate del 2013 da Rcs Mediagroup, la società Visibilia Magazine di Daniela Santanchè, sulla base di una previsione di bilancio fondata esclusivamente sui primi quattro mesi di gestione, ha dichiarato di voler imporre alle redazioni uno stato di crisi con ricorso alla cassa integrazione (con percentuali altissime, che di fatto comprometterebbero la realizzazione dei giornali e del sito internet di Novella 2000), e minacciato licenziamenti, individuali o collettivi, e addirittura la chiusura delle testate, nonostante i buoni risultati rivendicati sul fronte della raccolta pubblicitaria.

L’editore Daniela Santanchè, che al momento dell’acquisizione, a gennaio, aveva manifestato la volontà di riportare le testate agli antichi lustri, non ha presentato tuttavia alcun progetto di rilancio per Novella 2000 e Visto, che hanno subito, invece, un forte ridimensionamento del loro budget, mantenendo però un prezzo di vendita in edicola molto più alto rispetto ai giornali concorrenti.

L’intenzione di ricorrere agli ammortizzatori sociali è arrivata in concomitanza con la scadenza della garanzia occupazionale di sei mesi concordata in sede di passaggio, e al termine di una trattativa sindacale in cui si chiedeva alla redazione di accettare la cassa integrazione al 40% che già renderebbe impossibile la realizzazione dei giornali e del sito.

Qualsiasi ipotesi di sacrifici sostenibili chiesti alle redazioni dovrà dunque tenere prima di tutto conto della necessità di garantire la qualità, il sostegno e il rilancio dei due settimanali, attraverso un piano strategico ed editoriale che garantisca il futuro loro e dei giornalisti che li realizzano.

I giornalisti, pertanto, si riservano di intraprendere ogni forma di azione sindacale per il sostegno della loro professionalità e degli attuali livelli di occupazione.

Il CdR di Visto e Novella 2000

Milano, 13 luglio 2016

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...