Bankitalia vuole far luce sul Fondo immobiliare Inpgi e chiede chiarimenti a InvestiRe sgr sulle perplessità sollevate dagli esposti di Nicola Borzi

IMG_1751
Nicola Borzi

Bankitalia accende i riflettori sul Fondo immobiliare Inpgi “Giovanni Amendola”. E muove i suoi uffici per “chiedere chiarimenti all’intermediario (InvestiRe Sgr, ndr) in relazione a quanto rappresentato” da Nicola Borzi, giornalista del Sole 24 Ore e candidato in Lombardia al Consiglio generale dell’Istituto nella lista Inpgi-La Svolta, in due esposti presentati il 27 ottobre e il 9 novembre a magistratura, organismi e autorità di vigilanza e controllo sui fondi immobiliari e sulle casse di previdenza.

La comunicazione ufficiale è arrivata alla vigilia di Natale al collega Borzi con una lettera del Dipartimento della Vigilanza bancaria e finanziaria di Via Nazionale, su istanza del Direttorio di Banca d’Italia, il cui testo è riportato integralmente nell’immagine in fondo all’articolo.

L’authority guidata dal Governatore Ignazio Visco ha insomma ritenuto fondate e meritevoli di approfondimenti le perplessità sollevate da Borzi, e ha deciso di utilizzare tutti “gli opportuni strumenti di intervento previsti dall’ordinamento” per fare luce sull’intera operazione di investimento che ha portato alla rivalutazione su carta del patrimonio immobiliare dell’Inpgi e, grazie alle plusvalenze straordinarie esposte, ha di fatto permesso di chiudere in attivo bilanci dalla gestione previdenziale in profondo rosso.

La Vigilanza di Banca d’Italia ha valutato in particolare le richieste di Borzi in merito alla “trasparenza degli atti gestionali riferibili al citato ente previdenziale” e alle altre circostanze segnalate negli esposti, dalle “scelte d’investimento compiute dal citato ente previdenziale” ai “riflessi sui relativi bilanci“, dalla “selezione degli esperti indipendenti che assistono la SGR nella valutazione dei beni immobili” alla “governance del fondo, in particolare al ruolo dei comitati di comparto“, fino “all’acquisto di quote di un fondo riservato gestito da una diversa SGR e cedute dall’ente stesso”, cioè il fondo Hines.

Il resto della procedura, sino ai suoi esiti, sarà sottoposto a segreto d’ufficio. Ma è importante che tutti gli iscritti all’Inpgi sappiano che, finalmente, qualcuno dei “vigilanti” sta iniziando a vigilare.

image
La lettera inviata dal Dipartimento Vigilanza bancaria e finanziaria di Bankitalia a Nicola Borzi il 24 dicembre 2015
Annunci

4 pensieri su “Bankitalia vuole far luce sul Fondo immobiliare Inpgi e chiede chiarimenti a InvestiRe sgr sulle perplessità sollevate dagli esposti di Nicola Borzi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...